Benvenuti nel mio Universo dove Acqua Terra Aria Fuoco lambiscono le sponde della mia Anima che brucia nella carnalità di un abbraccio profumato di Amore ardente sul rogo della Passione

martedì 24 marzo 2009

Al risveglio dal sogno sorto il sole

Photobucket


A volte la tristezza è un macigno pesante che non riesco a spostare finchè qualcosa o qualcuno come per incanto lo rende un sassolino.

Sarà l'influsso della luna calante, sarà perchè si combinano pensieri in cui di positivo non riesco a vederci nulla...ieri la giornata non era iniziata bene.

Stanotte ho dormito bene ed ho sognato...sono riuscita a vedere il mio sogno come se fossi cosciente e questo mi capita sempre più spesso.

Che sia un bene o un male non lo so ma di fatto riesco a vedermi, come se assistessi alla mia immagine allo specchio, come se ci fossero due Io.

Ero in una grande casa mai vista, dell'epoca vittoriana, e giravo dentro ma era vuota, ho sentito della musica,trovo la sala, entro e mi vedo che suono il pianoforte (mai fatto), mi avvicino a me stessa e vedo tanti spartiti messi alla rinfusa ma ce n'era uno di poche righe (forse incompleto) dal titolo "Prendimi per mano".




All'interno una bellissima scala a chiocciola, comunicante col piano di sopra e col piano di sotto (che fosse a piani non lo avevo notato).

Suono e scrivo su quello spartito..insoddisfatta.

Mi alzo e mi siedo sulla scala...ed io mi guardo triste di vedermi così delusa.

Finchè (poteri nascosti dei sogni) mi siedo accanto a me, mi prendo la mano (dell'altra me stessa) e vedendo che è fredda, la riscaldo col fiato. L'altra me non mi vede (come fa a non vedermi?) ma capisce che è successo qualcosa, si alza (io la seguo) e va alla finestra, fuori piove e dice qualcosa che non capisco (peccato...avrei voluto saperlo) poi ritorna al piano e scrive sullo spartito ma cambia il titolo in "prendersi per mano" e poi si rialza...ed io mi sveglio!!

Sogno incompleto...putroppo.

Me lo son scritto subito che a volte penso di ricordare ma poi scordo tutto.

Che viene fuori?? Si poi mi autoanalizzo perchè non credo che i sogni siano posti illusori.

Quel che mi viene in mente è l'incompletezza dell'insieme ed il silenzio delle parole.

Devo dire che mi son svegliata incompleta...incompleto il sogno, lo spartito, la casa vuota.

Probabilmente incompleta mi sentivo già io da sveglia.

Incompleta e poi mi vedo in dualità..forse per completarmi?

Impossibile, non esiste nessun teorema o fatto che potranno mai davvero completarmi.

L'incompletezza è "l'arma" per godere di ogni istante in tutta la sua "completa" pienezza.


Quel prendermi-prendersi per mano è stato bellissimo, un calore inaspettato.

La vita è un continuo divenire di cose inaspettate, la gioia come la tristezza, sono attimi fugaci che rendono veramente completo l'esistere e non avvengono per caso.

Accettarli e viverli sapendo che non si è mai veramente da soli è realtà e non un sogno.

Mi sento molto meglio e ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini...prendendomi per mano.

Oggi è un altro giorno...in direzione di quello che è il mio destino.

Il sole ri-sorge sempre.

Buona primavera a tutti.

32 commenti:

Tomaso ha detto...

Che sogno fantastico, lo gustato fino in fondo.
Vedi cara amica, io da giuvane facevo sempre strani sogni mi sembrava di essere sempre inseguito e per quanto correvo non riuscivo a scappare, alla fine mi accorgevo che nessuno mi inseguiva ero io che non mi sentivo mai arrivato, lo so sarà un po difficicele capire ma questa è la realtà tutti noi abbiamo un traguardo e questo non è facile raggiungere, io dico sempre dobbiamo crederci noi stessi a quello che speriamo che un giorni arrivi solo così saremo più felici e sereni.
I sogni non è altro che ti cercano di spronare a continuare, con il tempo capirai che non sei mai sola/o.
io ora non faccio più sogni di ansia, sogno solo sogni delle cose belle vissute, rarissime volte mi capitano degli incubi, nel mio sucoscente capisco che si tratta di un sogno allora con una certa strategia mi sveglio, e dico fra me ( che bello era solo un sogno)
mi sono forse troppo allungato ma questo a aiutato anche me.
un forte abbraccio cara Calliope, continua ad essere serena ogni cosa andrà al suo posto,
con affetto,
Tomaso

marina ha detto...

I sogni delle persone crative serbano per noi profonde risonanze e profondi significati..."il mio vuoto si riempie con l'unica sostanza possibile"...cosa è che può riempirmi? Solo io posso comprenderlo, poiché quello che può colmare l'immenso vuoto non può considerarsi in assoluto efficace ma lo è per me...
A dispetto delle nostre consapevolezze e delle nostre inconsapevolezza la vita scorre dentro di noi sotto forma di fiume dei nostri vissuti. Il fiume erompe ti tando in tanto sotto forma di emozioni sentimenti apparentemente ingiustificati e la notte nei vissuti onirici. Occorre porre tutta l'attenzione ai modi del suo erompere...perché "noi siamo fatti del tessuto dei sogni..."

Capitan Caos ha detto...

Per me i sogni sono come sospiri piccoli attimi per sentirsi bene soli con se stessi, questo racconto è davvero bello e mi ha fatto volare via su questa brezza tesa d'un inverno che non vuol proprio andarsene via.
Vado e ti lascio un affettuoso abbraccio amica mia.

max ha detto...

L'altra te ti ha sussurrato:
smettila di suonare, visto che non lo hai mai fatto...Prendersi per mano era un suggerimento , se ti stà tastiera...:)))
Scherzo , ovviamente, sei talmente profonda e sensibile che sono convinto suoneresti divinamente il pianoforte...
te saluto

max ha detto...

L'altra te ti ha sussurrato:
smettila di suonare, visto che non lo hai mai fatto...Prendersi per mano era un suggerimento , se ti tieni le mani almeno le levi da stà tastiera...:)))
Scherzo , ovviamente, sei talmente profonda e sensibile che sono convinto suoneresti divinamente il pianoforte...
te saluto
(mi ero scordato un pezzo)

vitaedamore ha detto...

È come se il sogno ti suggerisse di amarti, curarti ed ascoltarti di più.
Ti ho seguita anch’io, al suo interno, vedendo immagini bellissime sia materiali che metaforiche.
Non mi sorprendo della nostra similitudine. Sì, perché cammino sulla strada della tristezza anch’io, in questi giorni.
Posso prenderti la mano un attimo?

Un sorriso.

Raffaele ha detto...

Carissima Calliope,
quante cose vorrei dirti, quante cose non dico.

Se solo si avesse memoria di tanti sogni incantati, di sicuro contrariamente a come dice l’assai amico Tomaso diremmo: ”peccato che sia solo un sogno”.

C’è una spiegazione ad ogni cosa, basta porsela nel cuore è vederla con la propria luce interiore.

E’ con quella lampada splendente che è stata messa in un luogo oscuro e tenebroso, che dura fino a quando spunti il nuovo giorno, la nuova luce e sorga la stella mattutina che illumina i nostri cuori.

Esiste una spiegazione scientifica che si può spiegare per analogia.

Immagina una retta (1 dimensione) e un ipotetico essere che vive tutta la sua vita spostandosi solo in quelle due direzioni lineari. Immagina che questo essere per un fatto straordinario faccia un salto momentaneo (sogno) che lo colloca in una superficie geometrica (2 dimensioni), e dopo ritornato nel suo stato naturale, nella retta, supposto che abbia sviluppato anche se ancora ad uno stadio primitivo un una pur piccola fiamma dell’l’intelletto con cui cercherà in qualche modo di capire quella fantastica o orribile visione, ma di sicuro nel suo mondo non troverà nessuna analogia o corrispondenza e per indefinizione lo classificherà come un SOGNO fantastico, irreale o assai pauroso.

L’esempio può essere esteso dalla superficie (2 dimensioni) al piano tridimensionale (3) dimensioni così come anche noi, quando ci rapportiamo con i sogni passiamo alla 4 dimensione e anche ancora più superiori (in matematica sono infinite le dimensioni)

Questa osservazione ci porta anche a vedere la realtà anche da un punto di vista della consapevolezza o della conoscenza (dove noi stessi, nell’immaginario ci identifichiamo nella retta, dopo nella superficie, dopo nello spazio tridimensionale e così via sempre verso dimensioni superiori. Solo quest’analisi, questo immaginativo pensiero proiettato basta anche per innalzarci oltre la coscienza ordinaria verso quella coscienza cosmica che è già innata (confezionata) nella nostra natura biologica umana. Basta risvegliarla opportunamente con particolari tecniche induttive.

Nella fisica quantica è il collasso di particelle subatomiche emesse dall'osservatore, che si adattano alla realtà osservata/osservabile dal pensiero del suo pensatore è come dire che siamo i costruttori della realtà che percepiamo, in uno spazio/tempo dove esistono tutte le probabilità e possibilità di creare manifestare e sperimentare il vero potere del verbo della parola sacra e del vero pensiero creativo.

Tantissimi seri studi che si basano su le neuroscienze e la psicobiofisica hanno ormai sviscerato e validato quello che usualmente vengono definiti come stati ipnagogici REM o stati alterati di coscienza, che se consapevoli diventano veri OBE. (viaggio fuori dal corpo in cui tu stessa vedevi te stessa o meglio il tuo corpo fisico)

Esistono in tutto il mondo delle celate scuole che addestrano alla Teleosservazioni, alla Bilocazione, alla Proiezione Astrale e alla Proiezione del Pensiero a distanza. (la Visione a Distanza) Certo è anche vero che molte volte la storia si ripete e come allora presso, le antiche scuole misteriche, anche oggi queste celate verità non sempre sono finalizzate a quei principi d’amore, di libertà e di fratellanza.

Carissima Calliope tenere un diario dei propri sogni è fondamentale per sincronizzarsi con il proprio essere superiore e capire attraverso l’osservazione di quel linguaggio simbolico che traspare dai sogni, i motivi ed i nessi che ci conducono ad un’esperienza significativa dove sogno e realtà si incontrano in un momento ben definito per uno scopo ben definito che già è stato pianificato da un piano di consapevolezza superiore dal nostro vero immenso regista di cui un frammento è nel nostro cuore.

Carissima Calliope, alla luce di questa nuova visione ti riformulo quello che ti ho detto nel precedente post.

la tua musa ispiratrice con tanta armoniosa ricerca interiore ti porta a scrutare l'universo del tuo cuore che si specchia con vero riflessivo specchio in quel macro firmamento dove ogni essere dopo si ritrova per quell'immensa espansione del cuore.

E’ anche vero che ti debbo le mie più sentite scuse, non è giusto che una perla non riceva la sua giusta innata radiosa luce.

Se non oso vorrei trasmetterti le perle della saggezza antica dove meglio il tuo meraviglioso cuore si identificherebbe e non dietro queste semplici parole che ho detto sopra o prima.

Solo la conoscenza, l'intuizione e l'amorevole cuore disperde la Maya, l'annebbiamento e l'illusione dalla nostra vita

Affettuosamente
Raffaele

(raffaele.zacca@yahoo.com)

Elisa ha detto...

Ciao buona Calliope,
ho letto con interesse il tuo sogno; abbiamo più volte accennato su questo argomento che ci incuriosisce entrambe molto.
Non azzardo nessuna interpretazione del tuo sogno perchè, è una cosa molto personale che può avere tante implicazioni e non ho le conoscenze per dire nulla.
Da quello che io ho sperimentato posso solo dire che certi tipi di sogni sono porte aperte su nuove dimensioni della coscienza, diverse da quelle dello stato di veglia. I sogni ci aprono a una nuova conoscenza e sono un enorme mezzo che abbiamo per esplorare parti di noi, che non vengono alla luce nello stato ordinario.

Visto che stai facendo un tuo percorso, spiritualmente molto intenso, i messaggi che ti arrivano tramite i sogni, sono da attenzionare.

Un abbraccio.

Gabry in blog Belella ha detto...

Difficile dare un significato ai sogni altrui se non si conosce a fondo la persona che l'ha fatto e i suoi trascorsi, ma sicuramente in esso c'è un messaggio che va analizzato dalla persona stessa che l'ha fatto, solo lei ha la possibilità di trovare la giusta chiave di lettura.

Un saluto Calliope e buona serata.

frufrupina ha detto...

Cara Calliope sono passata di corsa è tadi...ma ti auguro di vero cuore che tu possa fare un dolce sonno e chissà...se riuscirai a scoprire il mistero di questo tuo sogno.

stella ha detto...

Calliope, ti prendo per mano.

Raffaele ha detto...

Spesso in quella realtà di sogno (su piani superiori) ci rapportiamo con le stesse nostre tracce di distorsione spazio/tempo, spesso sono frammentate simboliche immagini del nostro PASSATO e anche del nostro FUTURO.

Carissima Calliope, di sicuro ti sei connessa con una parte della tua memoria AKASCICA del tempo appena passato. Continua ad essere più attenda e a trascrivere tutto quello che ricordi e vedrai che sarà come una cartina stradale che già ti indica la via.

Calliope ha detto...

Tomaso caro
grazie del tuo pensiero sul sognare, spontaneo e sincero mi è piaciuto molto..i traguardi..quali sono non li sappiamo..lo scopriremo solo vivendo ed arrivandoci..hai ragione.
Un Abbraccio

Calliope ha detto...

Cara Marina
siamo fatti del tessuto dei sogni, ormai ne sono convinta...è scoprire l'intreccio del tessuto è la cosa non facile.
Un bacione..collega sognatrice ^_^

Calliope ha detto...

Caro VitaEdAmore
mi piace vedere nei sogni quelle similitudini e metafore che continuano come in un continuo sognare...
Sei triste?
Altalenante uomo, teniamoci per mano un attimo, sorridendo..che la tristezza passa prima...
^_^

Calliope ha detto...

Capitano caro
sogni sospirati in cui siamo soli con noi stessi...si, ed è bellissimo ma sicuro che siamo da soli??
Un abbraccio caro amico

Calliope ha detto...

Caro Max
ogni tuo passaggio da me è una ventata di brio e simpatia.
Troppo buoni i tuoi commenti ma del resto da un vignarolo del mangiar bene, solo delizie di buon gusto posso aspettarmi...ed io me le gusto tutte!! ^_^

Calliope ha detto...

Raffaele caro
trovo sempre in ciò che scrivi qualcos di nuovo che allarga il mio orizzonte..e questa è condivisione costruttiva che aiuta nei percorsi interiori, sia consapevoli che inconsapevoli.
A volte penso che i sogni siano dei mondi paralleli a quello cosciente in cui si continua a vivere in un modo diverso ma ugualmente reale.
E' per questo che scrivo i miei sogni e dovrei farlo sempre anche se a volte la mia presunzione di memoria mi dice che non c'è bisogno di annotare :( e poi scordo tutto..oppure capita che non ricordo il sogno e durante il giorno invece c'è qualche particolare che me lo riporta alla mente.
Proiezione del pensiero a distanza?? ^_^

Immagini del passato e del futuro?
Memoria akascica..

ciao Raffaele, grazie

Calliope ha detto...

Cara Elisa
quello dei sogni è un mondo che affascina entrambe e che è da attenzionare in una bella esplorazione...
...riusciranno i nostri eroi......</i

^_____^

Baci

Raffaele ha detto...

Carissima Calliope,
come ti dicevo a volte è necessario espandere la propria consapevolezza attraverso la ricerca della conoscenza.

Come ti dicevo ci sono tantissime verità che ci vengono tramandate da tantissimi maestri di saggezza apparsi in ogni tempo.

Sarei assai felice se tu come tanti assai cari amici del cuore, per bere quell'acqua di quella fonte antica di saggezza filosofia ermetica.

Ho catalogato tantissimo materiale di studio prelevato soprattutto da internet, ma per trasmetterlo ho bisogno di una vostra email che potete comunicarmi al mio indirizzo (raffaele.zacca@yahoo.it)

Grazie per l'attenzione che dai e date a questo mio cuore.

DJToposo ha detto...

ciao gli altri componenti del team asterix e ugodi perso mi avevano spesso parlato di questo blog .....entusiasta per ora saluto
il dj del dixdipc

lucagel1 ha detto...

La casa vittoriana potrebbe essere la dimora deltuo Io,il fatto di suonare il piano come stai "suonando" la tua vita....bello che ti sei seduta accanto ed hai cercato di darti conforto,la sua mano era fredda,forse bisognosa di calore ed attenzione....Ma è solo una mia interpretazione...i sogni porte spalancate su noi stessi che a volte chiudiamo troppo frettolosamente,ci permettono di sentirci....
Ciao mia guerriera

Mestolo e Paiolo ha detto...

Il tuo racconto emoziona. Buon fine settimana, amica mia.
Stefano

Calliope ha detto...

A presto...che è tardi.

Anonimo ha detto...

Carissima Calliope,
Per leggere l'oroscopo di internazionale basta andare sul sito: internazionale.it
In basso a destra c'e l'icona con l'oroscopo. ( non so se si chiama icona, ma tu hai capito) clicchi lì e si apre l'oroscopo.
Mi piace questo oroscopo perchè è sempre spiritoso e simpatico e poi mi mette alegria.
Comunque ti faccio un copia incolla del Cancro:
Cancro (21 giugno - 22 luglio)
Un video su YouTube mostra un piccolo granchio appollaiato su una medusa gigantesca che nuota nel mare. A quanto pare succede spesso: i granchi della specie Cancer gracilis viaggiano gratis sulle meduse e gli rubano il cibo. Questa creatura dovrà essere il tuo modello, Cancerino. Cerca di sviluppare un rapporto simbiotico (anche temporaneo) con una grande creatura informe e urticante. O almeno cerca di scroccare qualche favore da un gigante sprovveduto.

Tanti baci dolce Calliope e a presto. Pinuccia

Calliope ha detto...

Cara Gabriella
credo che la giusta chiave di lettura sia difficile, forse solo il tempo ma...passato presente o futuro?????????????????????

^_^ baci

Calliope ha detto...

Cara Frufrupina
svelare il mistero???
Non vedo mistero ma una mia avventura in un mondo parallelo..che sia passato presente o futuro non importa.
Potrei anche analizzarlo ancora più approfonditamente ma di certo non tale da capirne il mistero ^_^
ciao cara

Calliope ha detto...

Grazie Stella

Calliope ha detto...

Caro Raffaele

io ti ringrazio di vero cuore ma...a me piace scoprire poco per volta e non tutte insieme queste grandi perle di conoscenza e saggezza che hai acquisito col tempo e con gli eventi della tua vita.

Non credi sia più gustoso da assaporare??

Stavolta te lo faccio io un esempio così ti rendo al meglio(spero) il mio pensiero.

Mi trovo davanti ad una tavola imbandita in modo normale, mi siedo, mangio, gusto il pranzo e ringrazio Dio.

Mi trovo davanti a una tavola imbandita in modo sfarzoso...luculliano, mille pietanze prelibate...
io guardo e riguardo, sono indecisa cosa mangiare...anche perchè so già che non riuscirei ad assaggiare tutto.

Cosa faccio???

Le cose sono tre:

1) prendo poco un pò di tutto.

2) prendo ciò che conosco e mi piace.

3) prendo ciò che non conosco.

E se ci penso...in tutti e tre i casi non riuscirei a gustarmi con la dovuta attenzione..niente, ed in ogni caso mi perdo sempre qualcosa.

Scusa Raffaele se ho usato questo terreno esempio ma per me è così anche con l'acquisizione della conoscenza di ciò che non so.

Devo assaporarla pian piano come un cibo...quello è per il corpo..l'altro per l'anima ^_^

Ciao Raffaele e spero tu non ti offenda di ciò, sperando di averti sempre piacevolmente a casa mia, per farmi assaporare goccia dopo goccia ^_^ le tue perle.

Calliope ha detto...

Ciao Dj Toposo
grazie per l'entusiasmo!!!! ma...se non ricordo male...guarda che da me eri già passato..tempo fa ^_^ non è la prima volta.

A presto!!

Calliope ha detto...

Carissimo Luca
ma che bella visione di interpretazione che hai fatto..
tra guerrieri ci si intende vero??
Un abbraccio.

Calliope ha detto...

Caro Stefano chef bond 007
buon fine settimana anche a te in attesa di altre alte pietanze tue
^______________________^
Un abbraccio